CORSI ONLINE

INTRODUZIONE ALLO STUDIO DEL TALMUD – BERACHOT CAPP 4-5

Ogni lunedì ore 18:30 – 20:00

8 incontri dal 12 aprile al 14 giugno

Dopo la prima esperienza con il testo talmudico continueremo con il trattato Berachot, occupandoci delle interconnessioni proposte dai maestri tra redenzione, la misericordia divina, preghiera e ritualità, legati tutti alle modalità di lettura dello Shemà Israel due o tre volte al giorno: mattina, sera e prima di coricarsi. Esamineremo le possibilità di lettura del testo biblico, con o senza punteggiatura e conosceremo le prime grandi scuole dell'ebraismo rabbinico della tarda antichità: la casa di Shamai e di Hillel e il loro apprendimento dello Shemà.

––––––

ARTI VISIVE ED EBRAISMO IN EPOCA MODERNA

Ogni martedì ore 18.00-20.00

7 incontri dal 6 aprile al 25 maggio 

Questo corso offre una panoramica critica dello sviluppo delle belle arti nella diaspora ebraica e in Israele. Le arti visive, pittura, fotografia e cinema, hanno svolto un ruolo importante nel rinnovamento culturale ebraico e nella formazione di una nuova identità nazionale nel giovane Stato di Israele. Gli incontri saranno dedicati all'analisi di diversi aspetti dell'opera di artisti ebrei e israeliani che hanno contribuito alla straordinaria creatività che caratterizza la scena artistica ebraica dall'Ottocento a oggi.

––––––

GLI EBREI E LA LETTERATURA ITALIANA

Ogni giovedì ore 18.00-20.00

7 incontri dal 22 aprile al 3 giugno 2021

La questione del rapporto fra ebrei e letteratura italiana può essere indagata seguendo molteplici percorsi, che prendano di volta in volta in considerazione criteri diversi. Tra gli scrittori ebrei, innanzitutto, va fatta distinzione tra quelli che hanno deciso di mettere l’ebraismo al centro della propria attività narrativa e quelli che, invece, non se ne sono occupati, oppure hanno “nascosto” l’ebraicità di personaggi cui hanno comunque attribuito una connotazione psicologica ebraica, come accade in Svevo. Vi sono poi gli scrittori non ebrei che hanno scritto di temi ebraici o − come nel caso di Boccaccio e Pirandello − hanno inventato personaggi ebrei. Poiché esterno, il loro sguardo sull’ebraismo è forse ancora più interessante. Il corso si focalizza soprattutto sull’età moderna e contemporanea, perché è solo in seguito all’Emancipazione che l’ebraismo cominciò a interloquire con i generi letterari del proprio tempo e a confrontarsi con essi.